Acqua sporca come fonte di energia. Un interessante modello danese

 

Aarhus, in Danimarca,  è la prima città al mondo capace di gestire gran parte della distribuzione di acqua potabile nelle case con l’energia del biogas ricavato dalle acque di scarico domestiche.

Per ottenere questo eccezionale risultato sono state apportate  modifiche importanti   al Marselisborg Wastewat Treatment Plant, l’impianto di trattamento delle acque reflue che serve la città. I lavori , hanno reso la struttura capace di generare il 150% dell’energia necessaria a far funzionare lo stabilimento. L’elettricità in eccesso può così essere utilizzata per la rete di distribuzione che collega circa 200 mila famiglie nel centro della città.

 

L’impianto  e’ capace di convogliare le acque degli scarichi domestici in grandi digestori a temperatura costante (38 °C) che fungono da serbatoio per milioni di  di batteri. L’attività dei microrganismi sui residui organici genera biogas (soprattutto metano), da cui si ottiene calore ed elettricità.

L’investimento per i lavori di riqualificazione della struttura è stato di 3 milioni di euro, che si dovrebbero recuperare in 5 anni, vendendo l’energia in eccesso alla rete cittadina. Altre città come Copenhagen, Chicago e San Francisco stanno studiando questo rivoluzionario modello di riciclaggio.

 

 

 

 

Sorgente: Se l’acqua pulita arriva grazie all’acqua sporca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...